Kristi Morris Photo
Kristi Morris Photo

All'avanguardia: Benson & Clegg`s Resident Master

Giacca da abito su misura di media costruzioneIl team di Bespoke Unit ha visitato Benson & Clegg , un prestigioso abito sartoriale su misura, nel loro showroom di Jermyn Street lo scorso luglio. Per prima cosa, abbiamo parlato con Mark Gordon, il direttore di Benson & Clegg, della solida storia dell'azienda e dei piani per il futuro. Puoi leggere la nostra conversazione Qui . Successivamente, Tony Martin ci ha portato a visitare il loro negozio e il loro laboratorio.

Sebbene Tony sia il proprietario di Benson & Clegg, è anche Head Cutter del gruppo. In questa posizione, Tony vive e respira la sartoria su misura. Mentre descriveva il suo mestiere, siamo stati nuovamente colpiti dalla rara umiltà dell'operazione di B&C. È gestito, gestito e di proprietà di abili artigiani, piuttosto che laureati in business school. Mantenendo l'enfasi dell'azienda sulla lavorazione esperta, Tony e Mark hanno gestito in modo appropriato uno dei compiti più difficili. L'influenza di Benson & Clegg continua a diffondersi, fino al 21 ° secolo. E i loro prodotti rimangono stilisticamente rilevanti oggi come nel 1937.


Intervista a Tony Martin, Benson & Clegg`s Head Cutter

IT: In termini generali, puoi parlarci del processo di creazione degli abiti?

Tony: Un abito su misura è un capo tagliato a mano, fatto a mano, composto da oltre 60-70 ore di lavoro.

Il processo inizia quando incontri il tagliatore per discutere di stoffa, stile e vestibilità della tuta. Il cutter ti guiderà nella giusta direzione in termini di peso del tessuto e struttura per lo scopo della tuta. Il cutter ti darà anche consigli sullo stile e sulla vestibilità del vestito che funzionerà meglio per la tua figura.


Il cutter quindi prende una serie completa di misurazioni personalizzate che consentono la creazione di un modello di carta unico per il particolare cliente. Il cutter annoterà anche la 'figurazione' del cliente, che è unica per ciascuno di noi. Dettagli come una spalla più bassa dell'altra, schiena tonda, fianchi in avanti e chi più ne ha più ne metta. La 'figurazione' è come ci si tiene, come tutte le parti lavorano insieme, a parte le loro lunghezze e larghezze isolate. Tutte queste informazioni aiutano a creare l'abito migliore per quella persona. Per me, ogni capo che creo è un'opera d'arte.



Collezione di strumenti per sarti nel laboratorio di Londra


Una volta che il cutter ha fatto ciò, può creare il cartamodello usando un semplice pezzo di gesso, forse una matita, una squadra da sarto con misure in scala, carta con motivo marrone e forbici per carta. Quando il disegno è finito, il tagliatore appoggia il disegno sul tessuto scelto dal cliente, lo segna usando il gesso da sarto e poi lo 'stacca' usando le sue fidate cesoie da taglio. Il tagliatore scrive un biglietto di lavoro individuale per ogni articolo, perché il cappotto andrà dal cappotto, i pantaloni andranno dal pantalone e, se il cliente sta facendo un gilet, quello andrà dal panciotto.

Una volta che ogni sarto ha finito di mettere insieme il capo, il tagliatore contatterà il cliente per una prova. Dopo il montaggio, la taglierina prenderà tutti i tipi di note per modificare il modello iniziale. Quindi strapperà il raccordo, lo appiattirà sul ferro, rimetterà il motivo alterato sul tessuto, segnerà nuovamente e ritaglierà. Quindi restituisci il lavoro a ciascun sarto affinché tutto ricominci. Questo processo di solito si ripete tre o quattro volte per ogni seme. La tuta stessa diventa sempre più avanzata, fino a quando il prodotto finale è pronto.

Quindi, come si dice nel mestiere, 'l'abito va a casa'.


uomo che ispeziona una giacca su misura a Londra

Tony Martin di Benson & Clegg ispeziona la giacca

IT: Come definiresti la differenza tra il su misura e il su misura?

Tony: Un capo su misura è composto da un set di misure individuali uniche e dettagli di figurazione. Ti aspetteresti di avere 3-4 raccordi come nuovo cliente e 2-3 come cliente esistente.

Un capo su misura viene tagliato a mano oa macchina, a seconda della qualità dell'ambiente di lavoro. Una stanza di lavoro su misura taglierà da un modello di blocco ingegnerizzato, ma utilizzerà un set di misurazioni e figurazioni simile a quello di una taglierina su misura. Forse la differenza più grande è che un capo su misura viene realizzato utilizzando diversi tipi di macchine, seppur da abili macchinisti, mentre un pezzo su misura è realizzato a mano e gestito esclusivamente dal tagliatore e dal sarto.

Uomini bravi`s blazer buttons IT: Cosa ti ha attratto personalmente del mestiere?

Tony: Sono cresciuto nella e intorno alla sartoria su misura. Mia nonna era una sarta. Ha lavorato per i suoi fratelli, tutti sarti o tagliatori, nell'East End di Londra prima e dopo la seconda guerra mondiale.

Mio padre era un uomo molto intelligente. Negli anni '60 (i suoi primi 20 anni), faceva realizzare i suoi abiti e soprabiti a Savile Row, le sue camicie e le cravatte provenivano da Jermyn Street e le sue scarpe da St James. Immagino si possa dire che ho ereditato la passione per la sartoria raffinata.

Ho due fratelli maggiori che erano anche molto intelligenti e avevano il loro senso dello stile. Avevano un sarto a Londra, quindi li ho seguiti e ho commissionato il mio primo abito su misura all'età di 16 anni. Questo ha solo confermato la mia passione per il mestiere. A quel tempo della mia vita, non avevo realizzato che la sartoria sarebbe diventata una parte così importante del mio essere.

Due giacche su misura a metà costruzione nel laboratorio di Londra IT: Puoi raccontarci come hai iniziato e un po 'della tua esperienza?

Tony: Il motivo per cui sono diventato un sarto / tagliatore su misura è semplice: ho una passione per i vestiti su misura. A 21 anni, durante una prova di abito con il mio sarto, gli ho chiesto se pensava che la sartoria fosse per me. Ha detto: 'provaci!' Così ho scritto lettere a ogni sartoria di Savile Row per un apprendistato. Fortunatamente per me, solo un'azienda ha risposto. Quella compagnia lo era Gieves e Hawkes , la più grande sartoria di Savile Row. Ho trascorso 6 anni meravigliosi lavorando come tagliatore per il loro unico Maestro Sarto. Quei sei anni mi hanno dato una grande comprensione della sartoria in generale, ma una conoscenza ancora maggiore del taglio dei modelli e del taglio dei capi su misura.

Giacca di tweed a metà completamentoIT: Qual è l'unico consiglio che daresti ai giovani uomini e donne là fuori che aspirano a diventare sarti in futuro?

Tony: Sii umile, sii paziente, ascolta e lavora sodo.

IT: Quale sarebbe l'unico consiglio da dare a qualcuno che desidera acquistare un abito su misura ma non sa bene cosa cercare?

Tony: Scegliere la giusta compagnia e, cosa più importante, il La taglierina giusta è la chiave per ottenere l'abito che desideri . Il rapporto che costruisci con il tuo cutter dovrebbe durare per sempre. Il cutter dovrebbe essere in grado di capire le tue esigenze e desideri e darti consigli su quali colori, stili e dettagli funzionano per te. Mentre scegli il tuo sarto / tagliatore, chiedi di vedere la sua stanza di lavoro. È l'unico modo per sapere che i tuoi indumenti vengono realizzati in loco e che sono l'articolo originale.