Kristi Morris Photo
Kristi Morris Photo

Tessitura: una storia tecnologica

Cos'è una trama?

La tessitura è il processo di intrecciare due serie di fibre, o filati, ad angolo retto tra loro, creando un tessuto.

Un tessitore assamese al lavoro.

Un tessitore dello stato dell'Assam, nell'India nordorientale. Si possono vedere chiaramente fibre di ordito tese che si estendono dal suo telaio a mano.


Generalmente, le fibre che corrono longitudinalmente (verso il basso) sono chiamate ordito e quelli che si incontrano sono i trama. Le direzioni dei due non contano davvero; le fibre che corrono nel senso della lunghezza possono essere altrettanto facilmente l'ordito quanto la trama. Ciò che è importante è che i fili di ordito siano tenuti tesi, da un telaio o da un telaio elettrico, e i fili di trama vengono quindi tessuti sopra e sotto i fili di ordito.

La tessitura si distingue dalle altre forme di produzione di tessuti per la sua restrizione ad angoli di 90 °.

Nel lavoro a maglia, le fibre non sono tenute dritte o rivolte verso il basso, ma serpeggiano in una serie di anelli intrecciati.


Alcuni tessuti non sono nemmeno tessuti. Il feltro viene prodotto semplicemente condensando e pressando insieme le fibre.



Sebbene il feltro e altri tessuti non tessuti possano essere prodotti senza l'uso di macchine, e lo siano stati per secoli, i tessuti intrecciati sono ancora generalmente considerati più 'artigianali'.


The Loom: Ancient Technology

Telaio neolitico ponderato in ordito, una ricostruzione.

Ricostruzione di un telaio neolitico a ordito, in mostra in un museo rumeno.

I primi telai presentati dalla documentazione archeologica compaiono nel periodo neolitico, un periodo di accelerato progresso tecnologico che inizia intorno al 10.200 a.C. e termina all'incirca nel 4.500 a.C. Il Neolitico vide l'inizio dell'agricoltura, dell'allevamento e dell'addomesticamento degli animali.

Ha anche visto la nascita della tessitura come la conosciamo oggi, con l'uso di 'telai a ordito'. Questi consistevano in un semplice telaio che era appoggiato a un muro, da cui erano appesi gruppi di fibre. Queste fibre, l'ordito, erano attaccate a pesi che le tenevano tese. Il tessitore camminava semplicemente da un lato all'altro, infilando la trama a mano. Artemidoro, un indovino greco del II secolo d.C., che scrisse un testo sull'interpretazione dei sogni, disse che sognare un telaio pesato a curvatura era la premonizione di un viaggio imminente.


Sebbene il telaio pesato a curvatura sia stato infine sostituito da versioni più meccanizzate, era ancora in uso in sacche isolate della Norvegia e della Finlandia fino al 1950.

Il telaio a mano (un po ') contemporaneo: anatomia e terminologia

Pittura del tessitore giapponese al telaio antico

Una rappresentazione di un tessitore giapponese, usando un telaio con più licci e un pedale.

Ora, la maggior parte dei telai che richiedono ancora una persona per azionarli sono grandi e complessi aggeggi. I loro componenti essenziali sono una serie di barre, che si estendono per la larghezza del telaio, recanti occhielli chiamati 'licci'. I fili di ordito vengono fatti passare attraverso i licci, che possono essere sollevati e abbassati, di solito con un 'pedale' o un interruttore a pedale.

Per i telai più semplici, sono necessarie solo due barre e i fili di ordito vengono fatti passare alternativamente attraverso i licci in ciascuna barra. Quando la pedana è attivata, una barra verrà sollevata mentre l'altra rimane sotto, portando in alto il filo dell'ordito. Questo crea un'apertura simile a una tenda, chiamata 'capannone', attraverso la quale è possibile far passare il filo di trama.

Il filo di trama stesso è tenuto in una 'navetta', uno strumento a forma di proiettile che deve essere lanciato attraverso il capannone e catturato dall'altra parte. Quindi, un'altra barra, chiamata 'battitore', deve essere spinta in avanti per fissare la trama. Nella foto sopra, il tessitore tiene in mano un battitore, sospeso dall'alto.

The Flying Shuttle: mettersi al lavoro

Questo grande telaio è ospitato nel Museo dell

Un telaio tedesco. Notare la grande navetta volante a forma di proiettile che poggia contro la sua 'razza'.

Ma le innovazioni introdotte dal solo telaio a mano non sono state sufficienti per industrializzare veramente l'arte della tessitura. Nel 1733, un inglese di nome John Kay introdusse un nuovo design del telaio che avrebbe rivoluzionato per sempre la tessitura.

Per tessere tessuti di grandi dimensioni su un telaio a mano, erano necessari due operatori: uno per lanciare la navetta e uno per prenderla.

La nuova 'navetta volante' di Kay ha reso superfluo questo operatore aggiuntivo. Kay costruì un nuovo tipo di battitore, uno con una pista, chiamata 'gara', lungo la quale lo shuttle poteva scorrere senza intoppi. Entrambe le estremità di questo nuovo battitore avevano piccole scatole in cui la navetta sarebbe entrata dopo aver terminato il suo viaggio attraverso l'ordito. Queste scatole erano dotate di un meccanismo che, quando un cavo veniva strappato dall'operatore del telaio, faceva tornare indietro la navetta attraverso il telaio.

Ora, progetti di tessitura su larga scala potrebbero essere intrapresi da singoli tessitori. La navetta volante di Kay ha aumentato la produttività a tal punto che i filatori, che producevano il filato utilizzato dai tessitori, non riuscivano a tenere il passo con la domanda. Si dovettero ideare nuovi filatoi motorizzati e l'industria tessile era sulla buona strada per l'industrializzazione su vasta scala.

Il telaio del Lancashire e i suoi discendenti: automazione completa

Nel 1784, Edmund Cartwright, un pastore inglese, terminò il suo progetto per il primo telaio a motore. Era essenzialmente lo stesso del progetto di Kay, tranne per il fatto che ora il lancio della navetta volante sarebbe stato avviato da un albero motore. Il design è stato migliorato nei successivi 47 anni, da almeno 22 diversi inventori. Il risultato finale è stato soprannominato il 'Lancashire Loom'. Era ancora necessario un operatore, per riempire di filo la navetta quando finiva. Tuttavia, di solito ogni operatore era in grado di riparare sei macchine contemporaneamente, quindi i costi di manodopera erano ridotti al minimo.

Nel 1900, un ingegnere del Massachusetts perfezionò il telaio elettrico. La macchina potrebbe ora ricaricare il filo da sola. Alla fine, anche una navetta non era più necessaria. Questi telai elettrici altamente automatizzati sono ancora la tecnologia predominante utilizzata nella tessitura oggi.

Trame comuni per tessuti adatti

Esistono due tipi fondamentali di trama utilizzati nella produzione di tessuti per abiti, dalle flanelle alle lane tropicali: pianura e saia.

Tessitura piana

Una trama semplice è così semplice come sembra. Un filo sopra, un filo sotto, ripeti. In un armatura normale equilibrata, sia i fili di ordito che quelli di trama hanno lo stesso peso, conferendo al tessuto un aspetto a scacchiera standard. In un canestro, gruppi di fili di ordito e / o trama sono trattati come fibre singole e tessuti insieme in una trama semplice. Questo può dare al tessuto una consistenza più piena o accentuare una direzione sull'altra.

Organge e tela bianca a quadretti

Un esempio di percalle, uno dei modelli di tessuto più comuni.

Sebbene qualsiasi fibra possa essere trasformata in tessuto usando una trama normale, e molte, come il cotone e la lana pettinata, comunemente lo sono, percalle e Madras sono definiti in parte dall'essere tessuti semplici. Si noti che entrambi sono tessuti fantasia. I tessuti a tinta unita sono identici davanti e dietro, rendendoli una scelta naturale per i motivi destinati ad apparire all'interno e all'esterno di un indumento. Diversi effetti visivi differenti possono essere ottenuti attraverso la tessitura semplice. Quando i fili di curvatura, o finisce, sono ravvicinati tra loro, possono coprire completamente la trama. Questo produce un tessuto con superficie in ordito noto come repp piqué che viene spesso utilizzato per le polo. Se l'ordito è molto distanziato, i fili di trama, o scelte, può coprirli completamente. Questo sarebbe un tessuto con superficie in trama.

Ovviamente, la spaziatura di ordito e trama ha vantaggi oltre a quelli stilistici. Per uno, controllo del flusso d'aria. Ad esempio, la lana di peso tropicale utilizzata per gli abiti estivi è semplicemente lana pettinata a trama larga a trama larga. La flanella, ideale per il freddo, è a trama fitta per limitare il flusso d'aria.

Twill Weave

In twill, i fili di trama sono sfalsati per creare un motivo diagonale. Un tessuto twill viene creato da fili di ordito e trama sbalorditivi. In una trama semplice, ogni trama passa esattamente su un ordito, quindi passa esattamente sotto uno. In twill, i fili di trama possono passare sopra e sotto più fili di ordito. Iniziando ogni tratto di ordito (che copre più fili di trama) sulla trama più in alto dell'ultimo punto, l'armatura a saia crea un motivo diagonale. Questo modello distinto e in rilievo è chiamato a quelli. PER galleggiante è la porzione di filo che passa sopra altri fili. Guarda l'immagine a destra per vedere cosa intendo.

Il motivo diagonale di Twill tira letteralmente il tessuto verso il basso. Pensa a una gamba di un pantalone. Un tessuto per pantaloni twill si comporta come una scala a chiocciola, che scende a spirale fino alla caviglia. Per questo motivo, i tessuti twill generalmente drappeggiano meglio di quelli a trama normale. I twill sono ottimi per i pantaloni, dove il drappeggio è fondamentale. In effetti, il twill è la trama standard utilizzata per i jeans.

Tessuto marrone per abito a spina di pesce

Un tessuto tessuto a spina di pesce, un motivo a trama saia comunemente usato per i tessuti degli abiti.

I tessuti per abiti più 'interessanti', quelli con trama o fantasia, sono l'armatura a saia. Ciò comprende spina di pesce, pied de poule,serge, e pelle di squalo.

Tartan i tessuti sono caratterizzati da barre incrociate di diversi colori. I blocchi primari sono comunemente tessuti usando una trama normale. Ma dove due blocchi di colore si incontrano, viene utilizzata una trama saia. Questo punto d'incontro appare come una fusione incrociata dei due colori. Da lontano, sembra che l'incontro dei blocchi primari abbia creato un nuovo colore.

Trame specifiche del tessuto: raso e pile

Ora usiamo alcune delle conoscenze che abbiamo acquisito: quando le fibre di seta sono tessute in tinta unita in un tessuto con superficie in ordito, il tessuto risultante è noto come raso. Questo peso dell'ordito sulla trama crea un tessuto che è lucido sul davanti e più opaco sul retro.

PER Sole è la superficie rialzata di alcuni panni. Originariamente, 'pelo' si riferiva alla trama ruvida di un tessuto prima che fosse tosato, prima che le estremità piccole e appuntite della fibra fossero state tagliate. Ora un pelo sollevato a volte è desiderabile, soprattutto quando la fibra utilizzata è particolarmente morbida, come la seta. Velluto viene creato, tradizionalmente dalla seta, intrecciando piccoli anelli tra fili di seta a trama normale, quindi tagliandoli per creare un pelo.